• +39 0585 776782
  • info@caicarrara.it

Calendario Generale CAI Carrara

Giovanile e adulti sacra di san michele

Calendario CAI Carrara
 Registrazioni chiuse
 
2
Data: 28 Settembre 2019 07:00 - 29 Settembre 2019 20:00

originariamente programmata per il 18 e 19 maggio, e rinviata per maltampo

Piemonte, Alpi Graie

Sacra di San Michele e Orrido di Chianocco

 

Ferrate ed escursionismo

La Sacra di San Michele è una maestosa abbazia medioevale ed è considerata il simbolo del Piemonte. Secondo la leggenda fu lo stesso San Michele a chiedere al Vescovo di edificare l’abbazia. Il mito narra che in quei giorni tutta la legna raccolta e depositata scomparve, per ricomparire proprio sopra il monte Pirchiriano, sulla cima del quale l’abbazia è collocata, all’imbocco della Val di Susa. L’origine della costruzione è datata tra la fine del decimo e l’inizio dell’undicesimo secolo, e l’ingresso è uno solo: la Scalone dei Morti. Lo si raggiunge a piedi, questo complesso architettonico, attraverso due percorsi: uno proveniente da Chiusa di San Michele, e uno dall’abitato di Sant’Ambrogio. Oppure, vi si può salire anche attraverso la via ferrata Carlo Giorda che parte ai piedi del monte Pirchiriano.

La fiction Tv “Il nome della rosa” è stata girata a Cinecittà, ma per l’esterno è stata scelta proprio anche la Sacra di San Michele. Con il suo profilo unico, simbolo di spiritualità ma anche di turismo, racchiude oltre un millennio di storia. Dall’alto dei suoi torrioni si può ammirare Torino e l’intera valle; al suo interno, nella chiesa principale del XII secolo, sono sepolti membri di Casa Savoia. Tra gli elementi da ammirare ci sono la statua di San Michele dello scultore Paul dë Doss-Moroder, lo Scalone dei Morti col Portale dello Zodiaco e la Torre della Bell’Alda, così chiamata per via della leggenda legata alla morte di una giovane di nome Alda che peccò di superbia lanciandosi nel vuoto. Un luogo splendido, d’una suggestione unica, visitato ogni anno da oltre 100 mila persone.

L’Orrido di Chianocco è una Riserva Naturale Speciale (inserita nel Parco Orsiera – Rocciavré): unisce le bellezze vertiginose dell’Orrido ad un habitat particolare che ha consentito la sopravvivenza dei lecci mediterranei, mentre la prevalenza di rocce calcaree ha prodotto importanti effetti nel rapporto con l’uomo in diversi momenti dell’antichità. I ripari sotto roccia, scavati dall’erosione dei torrenti, hanno ospitato insediamenti a partire dal IV millennio a.C., mentre grotticelle più piccole venivano utilizzate per sepolture dall’età del Rame alla media età del Bronzo (circa 3500-1500 a.C.). Situato nella parte terminale del torrente Prebec, l’orrido di Chianocco non è altro che un’incisione profonda una cinquantina di metri, scavata dal nostro torrente con un’opera d’erosione sulle rocce sottostanti, iniziata in periodo post glaciale che dura tuttora. Questo luogo aspro, oltre a proteggere il leccio, offre un naturale rifugio a numerose varietà d’uccelli, circa ottanta, i più interessanti sono i rapaci diurni come la poiana, il gheppio o lo sparviero, che qui possono nidificare indisturbati. La grotta scavata sulla parete sinistra della gola è stata abitata circa 5000 anni fa dall’uomo preistorico, sicuramente uno dei primi “chianocchini” che qui ha trovato terreno ideale per costruirsi la casa e vivere.

Programma:

Sabato 18 Maggio: Ritrovo ore 7,00 Carrara Parcheggio Slunga lato monte. Viaggio mezzo bus. Arrivo previsto a Chianocco (metri 550) ore 11,00 circa. Tutti insieme si prende il sentiero per l’Orrido. Sosta per il pranzo al sacco nei pressi del mini-percorso didattico. Da qui ci dividiamo in due gruppi:

Gruppo A) Ferrata Orrido di Chianocco. Si sviluppa lungo la gola del torrente Prebec in poco più di 300mt. di cavo. Cenge, un ponte tibetano, la "Grotta dell'Orrido", una Traversata Bassa e una Traversata Alta, sono alcuni dei punti più emozionanti del percorso. Difficoltà media, abbastanza atletica in alcuni punti, dislivello 150 metri, tempo ore 2 compreso il rientro per sentiero.

Gruppo B) Il secondo gruppo raggiunge da Chianocco un punto panoramico e la successiva area Pic-nic, dalla quale si sale per sentiero alla sommità dell’Orrido mt.614: rientro in paese per lo stesso itinerario insieme al gruppo che ha fatto la ferrata. Ore 2

Terminata l’escursione spostamento ad Avigliana e sistemazione in Hotel. Cena e pernottamento.

Domenica 19 Maggio: Escursione e visita della Sacra di San Michele

Gruppo A) Ferrata Carlo Giorda: la ferrata che conduce alla Sacra di San Michele m.962 si snoda sul versante Nord del monte Pirchiriano. La ferrata è lunga ma mai difficile, piacevole nel suo susseguirsi di balze rocciose. Ci sono 2 ponti sospesi, il primo dei quali particolarmente emozionante. Difficoltà media, dislivello 600 metri, tempo ore 4

Gruppo B) Dal borgo storico di Sant’Ambrogio si percorre l’antico selciato che sale alla Sacra di San Michele: una camminata tradizionalissima, un vero e proprio must do in Valle di Susa. Una volta lasciato alle spalle il centro abitato e superato l’antico castello abbaziale, comincia l’ascesa verso la Sacra che si erge imponente ed affascinante dominando la Valle di Susa. Il sentiero selciato si snoda tra affioramenti rocciosi e boschi lussureggianti che offrono un po’ di frescura, le croci della Via Crucis accompagnano i pellegrini sino alla borgata San Pietro. Transitando davanti alla cappella di S. Anna il sentiero conduce direttamente al Sepolcro dei Monaci: la meta è raggiunta, di solito si rimane a bocca aperta, un po’ per riprendere fiato ma soprattutto per il paesaggio da cartolina che incornicia la spettacolare Sacra di San Michele. Ore 2 / 3 , dislivello 600 metri, difficoltà E

In alternativa il gruppo B può fare un’escursione ai laghi di Avigliana, per poi riunirsi alla Sacra per l’ora di pranzo col gruppo della Ferrata.

Pranzo al sacco e successivamente visita alla Sacra di San Michele.

Rientro a Carrara con arrivo previsto in serata.

 

Attrezzatura:

Zaino da giornata, cappello da sole, crema protettiva e occhiali da sole, pedule o scarponcini, abbigliamento a strati, giacca a vento. Borraccia per l’acqua. Pranzo al sacco per entrambi i giorni a carico dei partecipanti. Utile avere quindi barrette energetiche, frutta secca, frutta fresca, cioccolata.

Per le ferrate: casco, imbrago e set da ferrata.

Costi:

Soci giovani: Euro 80,00

Soci adulti e Genitori dei ragazzi: Euro 125,00

Il costo comprende:

  • Viaggio A+R mezzo bus
  • Mezza pensione in Hotel, sistemazione in camere doppie per gli adulti, in camere triple o quadruple per i ragazzi
  • Ingresso alla Sacra di San Michele e visita guidata
  • Attività come sopra descritte

 

Iscrizioni. L’iscrizione deve essere fatta a questa mail:  

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Nell’iscrizione indicare se si dispone o meno dell’attrezzatura da ferrata. Per chi ne fosse sprovvisto, la sezione metterà a disposizione i propri set da ferrata solo per i ragazzi dell’Alpinismo Giovanile e solo fino ad esaurimento della disponibilità. Pertanto si farà riferimento all’ordine di iscrizione.

 

Per informazioni potete rivolgervi agli accompagnatori

Fabrizio Molignoni 3483935195

Domenico Pini 3395494594

Alessandro Vignoli 3398701683

Nicola Lugarini 3383796737

ATTENZIONE, RICORDIAMO A TUTTI CHE DA QUEST'ANNO LE ISCRIZIONI A TUTTE LE ESCURSIONI VERRANNO CHIUSE IL GIOVEDÌ SERA 

 

 

Altre date


  • Da 28 Settembre 2019 07:00 a 29 Settembre 2019 20:00

 

Lista Partecipanti

Cattani PaoloCattani Paolo (2)
 

Prossimi appuntamenti

20
Ott
Le tradizioni sono frammenti di memoria del passato che per mantenersi vitali hanno bisogno di dialogare e

20
Ott
(Sezione di Carrara-Sezione di Sarzana) Attraversata molto panoramica e suggestiva che unisce le testate di tre

27
Ott
“Il pellegrino è colui che cerca, accettando l’incalcolabile rischio di trovare veramente. Perché

03
Nov
(Sezione di Carrara-Sezione di Massa) Da Tre Scolli (frazione di Casoli), si sale in direzione di San Rocchino e

Calendario Generale CAI CARRARA

Prenota Rifugio Garnerone

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

Lo Scarpone News


Warning: fopen(http://loscarpone.cai.it/loscarpone.xml): failed to open stream: HTTP request failed! in /web/htdocs/www.caicarrara.it/home/libraries/joomla/filesystem/file.php on line 330

Cerca nel sito

Contatti

Via Apuana 3c, Carrara (MS)

+39 0585 776782

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.