• +39 0585 776782
  • info@caicarrara.it

 Sono aperte le iscrizioni al corso per l'uso del defibrillatore semiautomatico esterno organizzato dalla nostra Sezione, in collaborazione con la Pubblica Assistenza di Carrara. La data dell'incontro è prevista per giovedì 14 settembre dalle ore 15.30 alle 19.30 presso i locali della Pubblica Assistenza di Carrara in Via Roma 23. Il costo per partecipare ammonta a 20.00 euro a persona.
.

Avvisiamo che la sorgente presso il capanna Garnerone è priva d'acqua, suggeriamo pertanto a tutti coloro che si recano presso la capanna, o in quella zona, di rifornirsi di scorte d'acqua presso il paese di Vinca

Comunicato stampa del CLUB ALPINO ITALIANO – REGIONE TOSCANA
No a manifestazioni e gare con mezzi fuori strada nelle aree protette e sui sentieri!

Il Consiglio Regionale ha recentemente approvato una modifica alla LR 48/94 (Norme in materia di
circolazione fuoristrada dei veicoli a motore), transitata in commissione Ambiente con una velocità degna di
provvedimenti di grandissima urgenza. Al fine di promuovere il turismo dei mezzi fuoristrada viene facilitata
l’organizzazione di gare e manifestazioni con la possibilità di derogare indistintamente a TUTTI i divieti previsti
dalla suddetta legge, e senza tener conto di quanto già vietato dal Codice della Strada.
Le deroghe sono incredibilmente ammesse anche in zone tutelate, potremo così assistere a gare di
fuoristrada nei parchi e riserve naturali nazionali e regionali, negli alvei di corsi d’acqua pubblici, nei parchi
territoriali urbani, nei territori di protezione della fauna selvatica, nelle zone soggette a vincolo idrogeologico;
tutto questo in contrasto evidente con normative nazionali e specifiche delle singole realtà nonché con il
buon senso e il comune sentire.
L’unico vincolo sarà il consenso dei sindaci e dei gestori dei siti ambientali. Temiamo che per lusinghe di un
ritorno economico a breve non pochi potrebbero irresponsabilmente cedere alla pressione delle lobby
motoristiche, magari dimenticando che nelle aree protette e nei SIC occorre sempre procedere con la
valutazione di incidenza, ed esponendo le amministrazioni al rischio di infrazioni comunitarie.
Il Club Alpino Italia esprime contrarietà e delusione per un’iniziativa negativa e potenzialmente devastante,
sia nel merito delle decisioni assunte che nel metodo seguito, caratterizzato da grande superficialità e
leggerezza.
Con sorpresa e amarezza abbiamo constatato che, né in Commissione ambiente, né in Consiglio Regionale,
nessuno dei consiglieri:
1. si sia posto il problema della violazione dell’art. 4 dello statuto della Regione Toscana che, fra le sue
finalità prioritarie, recita al comma L: “la R.T. promuove il rispetto dell’equilibrio ecologico, la tutela
dell’ambiente e del patrimonio naturale, la conservazione delle biodiversità, la promozione della
cultura del rispetto per gli animali”;
2. si sia posto il problema di verificare la compatibilità con la legislazione ambientale;
3. si sia posto il dubbio che questo provvedimento fosse incoerente e in contrasto con altri, anche
recenti, in cui la Regione stessa, a volte insieme al Ministero, incentiva la mobilità dolce ed il turismo
sostenibile, con iniziative che prevedono importanti investimenti pubblici e privati;
4. si sia reso conto di quanto irrealistica sia la clausola impone il ripristino dei danni apportati, sempre
ampiamente sottovalutati e sempre rimasti a carico di chi opera sul territorio;
5. abbia fatto notare che le eventuali deroghe ai divieti per motivi ludici sono un’ingiustizia nei
confronti dei cittadini che vivono e operano nelle zone protette e che tali vincoli, anche per motivi di
lavoro, devono, giustamente, rispettare sempre.
Ci saremmo attesi, non solo come associazione ma come cittadini, una discussione più attenta alle esigenze di
tutta la comunità e non solo alle richieste dei portatori di specifici interessi , in un contesto in cui già ora -
grazie alla mancanza di un efficiente sistema di controllo - la circolazione dei mezzi fuoristrada è caratterizzata
quotidianamente dal mancato rispetto dei limiti ad essa imposta.
Il Club Alpino Italiano ribadisce il suo rammarico per le decisioni prese e auspica che queste deroghe ai
divieti non trovino applicazione; se ciò non avvenisse, ci schiereremo con determinazione a fianco delle
molte altre associazioni contrarie al provvedimento per contrastare ogni iniziativa, con qualsiasi mezzo.

 

Musica sulle Apuane 2017 - V edizione

Festival di concerti in quota

Musicisti e ascoltatori in un solo cammino

Sentieri d’Arte e Natura

 

Progetto del Club Alpino Italiano di MASSA Sezione ELSO BIAGI

realizzato con la collaborazione di

CAI Nazionale, CAI Gruppo Regionale Toscana,

CAI Commissioni Tutela Ambiente Montano Regioni Toscana e Liguria,

Sezioni CAI di Livorno, Pisa, Viareggio, Forte dei Marmi, Pietrasanta,

Carrara, Castelnuovo di Garfagnana, La Spezia

 

30 luglio ore 18.30 la Compagnia Borgobonò

alla Cava abbandonata del Monte Brugiana: Massa è il palcoscenico per

LA MONTAGNA RACCONTA, “In ogni caso nessun rimorso” di Pino Cacucci.

Giornata dedicata alla Tutela dell’Ambiente Montano,

escursioni a cura del Gruppo Regionale CAI Tam Toscana.

 

PARTENZA ORE 14,30 DA BERGIOLA FOSCALINA

 

Borgobonó è una giovane brillante formazione teatrale. La compagnia, che si avvale della collaborazione della violoncellista Adele Pardi, è composta da Elisa Proietti, Andrea Sorrentino, Annalisa Cima e Mauro Pasqualini, tutti formatisi in diverse scuole di teatro europee: LAMDA London Academy of Music & Dramatic Art, Ècole Internationale de Théâtre J. Lecoq di Parigi, Accademia Nazionale d'Arte Drammatica “Silvio d’Amico”, Paolo Grassi di Milano, Prima del teatro. Scuola Europea per l’Arte dell’Attore di Pisa. Attori appassionati di Montagna: spostarsi da un comodo palcoscenico di teatro ad una cava abbandonata non è cosa semplice, ma i giovani di Borgobonò, provenienti da tutta Italia, hanno accettato la sfida con entusiasmo e passione, entrando fino in fondo nello spirito della giornata. "IN OGNI CASO NESSUN RIMORSO” è uno spettacolo che tratta  della lotta estrema in nome di un ideale e le ragioni che conducono alla strategia del terrore, tema oggi più che mai attuale. La voce e i punti di vista dei molteplici personaggi realmente esistiti, ma ad una distanza temporale che aiuta lo spettatore ad analizzare i fatti in modo più lucido, suggerendo una ricerca personale di soluzioni. Uno spettacolo caratterizzato dalla sperimentazione e da una scenografia dinamica costantemente mossa e usata per creare nuovi spazi, il tutto accompagnato da musiche originali.

 

I protagonisti della giornata sono la Musica e la Parola, certo. Questa domenica, però, le protagoniste sono le Alpi Apuane, montagne martiri. La Cava abbandonata del Monte Brugiana, ormai quasi invisibile dalla città, è una ferita aperta. Il Club Alpino Italiano, nella sua costante missione di tutela, salvaguardia, manutenzione e protezione, tenterà con questo evento di ridare dignità a questo luogo attraverso lo spettacolo del Festival Musica sulle Apuane, giunto al giro di boa della quinta edizione 2017.

 

La scelta del luogo non è casuale: una cava che sta provando a scomparire, riassorbita dalla Natura che la circonda, come una cicatrice. Il Gruppo Regionale CAI Toscana per la tutela dell’Ambiente Montano, in un’iniziativa patrocinata anche dal GR TAM Regione Liguria, racconterà il mondo del marmo – pietra fondante delle montagne apuane, dell’impatto sul territorio dell’escavazione, delle contraddizioni, delle criticità, ma racconterà soprattutto le bellezze apuane, che sono molte, di grande valore e di rilevante importanza a livello internazionale.

 

Il Club Alpino Italiano racconta: le escursioni saranno accompagnate da Evelyn Franceschini, presidente regionale della commissione TAM, insieme a Nicola Cavazzuti, accompagnatore CAI Massa responsabile della Commissione sezionale per la Tutela e la salvaguardia del territorio di montagna, e ad Andrea Ribolini, operatore regionale TAM e esperto botanico, da anni impegnato nella valorizzazione dell’Orto Botanico di Pian della Fioba.

 

Durante il cammino, in partenza da Bergiola Foscalina alle 14.30, ci sarà occasione di vedere coi propri occhi le ferite e le bellezze apuane, guidati verso una maggiore consapevolezza dagli operatori Club Alpino Italiano. La Cava del Monte Brugiana si raggiunge anche dal versante massese, con una comoda strada sterrata che si arrampica dolcemente da Bergiola maggiore. Come sempre, si raccomanda di salire al monte con meno automobili possibile, condividendo le auto e dando preferenza agli scarponi più che alle ruote delle auto. Tutte le informazioni al link: http://musicasulleapuane.it/30-luglio-monte-brugiana-cava-ms/

 

Si ringrazia il Comune di Massa per il sostegno, l’Associazione Famiglie Portatori di Handicap, per aver messo a disposizione la sede alternativa in caso di maltempo, il Parco della Comasca, Marina di Massa in via Como. Si ringraziano i partecipanti e i promotori del Progetto Sentieri di Libertà, iniziativa del CAI Massa di manutenzione dei sentieri con l’aiuto dei detenuti della Casa di Reclusione cittadina. I sentieri e il luogo dell’evento sono stati resi accessibili da questo gruppo di lavoro.

 

Tutte le informazioni sui concerti si trovano sul sito www.musicasulleapuane.it e sulla pagina Facebook MUSICA SULLE APUANE. In caso di maltempo sono previste location alternative a valle, in luoghi di interesse culturale e storico.

Le variazioni verranno comunicate nelle ore precedenti al concerto:

si consiglia di visionare i portali digitali e consultare le previsioni meteo.

 

Si ringraziano inoltre i molti Sponsor e Istituzioni che sostengono il progetto, in particolare MONTURA, main sponsor dell’iniziativa che dal 2014 ha adottato questo festival certificandone la qualità dal punto di vista artistico ed escursionistico.

 

referente organizzativo: Chandra Ughi 3496525114

info su FB: Musica sulle Apuane  - www.musicasulleapuane.it

CAI MASSA 0585488081


BORGOBONO’ – curricula degli Artisti


Andrea Sorrentino, Attore diplomato all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio d’Amico di Roma. Ha frequentato il corso di perfezionamento per attori professionisti presso il Centro Teatrale Santacristina diretto dal Maestro Luca Ronconi. Studia inoltre con i Maestri Antonio Latella, Ugo Chiti, Peter Stein, Mario Ferrero, Paolo Giuranna, Michele Monetta, Massimiliano Farau, Lorenzo Salveti, Roberto Romei, Luigi Lo Cascio, Lilo Baur, Susan Main, Jeffrey Crockett, Jonatan Waller e Kristina Soeberg. Ha lavorato in teatro insieme a registi quali Andre De Rosa (tournèe Nazionale 2014-2015) Luca Ronconi (tournée Nazionale 2012-2013), Andrea Battistini (tournée Nazionale 2011-2012), Massimo Popolizio, Marco Baliani, Massimiliano Farau, Lorenzo Salveti, Francesco Manetti, Christine Linklater, Claudio Longhi. E' stato diretto in televisione da Cinzia TH Torrini, Sandro Vanadia e Marco Visalberghi.

Elisa Proietti, Attrice Nasce a Pisa nel 1984 e si diploma come attrice professionista nel 2009 presso la Scuola d'Arte Drammatica "Paolo Grassi" di Milano, ma il suo percorso teatrale comincia molto prima presso Prima del Teatro - Scuola Europea per l'Arte dell'Attore e il Teatro Verdi di Pisa. Si specializza in Commedia dell'Arte sotto la guida di Claudio De Maglio e Claudio Boso, sotto la regia di quest'ultimo e quella di Massimo Navone reciterà al Festival d'Avignone Off nel 2009. Durante gli studi ha inoltre la fortuna di esibirsi presso la Cartoucherie di Vincennes di Parigi e presso il Piccolo Teatro di Milano con uno spettacolo diretto da Jean-Claude Penchenat. E' in questo episodio che viene notata dal regista Patrick Palmero, il quale la chiamerà per partecipare al Festival di Napoli 2010 all'interno dello spettacolo Nuits de Pleine Lune, in collaborazione con la compagnia corsa A.R.I.A. Da lì nasce una collaborazione con l'associazione corsa che dura tutt'oggi. Sempre nel 2010 lavora con Paolo Rossi nella sua prima regia lirica presso il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto.

Successivamente incontra Cristina Pezzoli e, sotto la sua direzione, recita presso il Teatro Menotti di Milano in "Opera Viva", testo di Steve Gooch tradotto da Letizia Russo. Con la compagnia Altredestinazioniteatro gira per due anni la Toscana con lo spettacolo "7900 meli- storia di Sof'ja e Lev Tolstoj" all'interno del circuito Fondazione Toscana Spettacolo. Attualmente collabora con ERT - Emilia Romagna Teatro Fondazione - all'interno del progetto "Raccontare il territorio" diretto da Claudio Longhi. Ha inoltre esperienza come speaker pubblicitaria, come insegnante di teatro per scuole primarie e superiori e come assistente alla regia.

Adele Pardi, violoncellista, compositrice e cantante. Nell’estate 2010 vince una borsa di studio per partecipare come interprete vocale al C.E.T (Corso di perfezionamento sulla canzone) fondato da Giulio Rapetti (in arte Mogol) , esperienza che ripete l’anno successivo in veste di compositrice. E’ iscritta al secondo anno del Triennio Accademico di Canto Jazz al Conservatorio F.A. Bonporti di Trento, dove studia con Barbara Raimondi. Qui incontra il sassofonista Matteo Cuzzolin, con il quale comincia una collaborazione artistica che cerca di mescolare le sonorità del violoncello e del sassofono, unite alla voce, creando un repertorio che spazia dagli standard jazz a cover di canzoni e inediti. Con questa formazione vince, il 25 giugno 2012, il Primo Premio al Festival Acustico di Trento. Partecipa nel 2012 al Seminario estivo “Nuoro jazz”, tenuto da Maria Pia de Vito per la parte di canto, e vince la borsa di studio per la frequentazione del corso per l’anno successivo. Il 15 settembre vince il Premio Pavanello – Giovani Cantautori 2012. Collabora da due anni con la compagnia teatrale “Il Teatro delle Quisquilie” con la quale ha all’attivo diverse produzioni di teatro musicale per ragazzi. Inoltre insegna violoncello, formazione e coro nelle Scuole Musicali “CdM” e “Scuola Musicale Opera Prima”.
 

Annalisa Cima, attrice, trainer e docente di teatro, organizzatrice teatrale. Si è diplomata all’École Internazionale de Théâtre Jacques Lecoq di Parigi. Ha inoltre frequentato il LEM – Laboratoire d’étude du Mouvement sempre a Parigi e ha conseguito il primo livello di Stage Combat presso la BADC di Londra. Si è laureata in Teorie del teatro presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Pisa con una tesi sulla pedagogia teatrale internazionale. Si è formata come attrice anche presso il Teatro Verdi di Pisa dal1998 al 2003 e presso Prima del teatro-Scuola europea per l’arte dell’attore dal 2003 al 2008. Fa parte della compagnia Borgobonó per cui è la curatrice dei movimenti scenici dello spettacolo originale In ogni caso nessun rimorso, vincitore del Premio Giovani Realtà del Teatro (Udine 2013), vincitore del Premio Young Station 5 e spettacolo semifinalista al Premio Scenario 2013. Dal 2006 al 2010 è stata docente dei laboratori di formazione del Teatro Verdi di Pisa rivolti ai giovanissimi. Dal 2004 fa parte dell’organico organizzativo di Prima del Teatro – Scuola europea per l’arte dell’attore (Teatro Verdi di Pisa – Accademia Nazionale d’Arte Drammatica di Roma,www.primadelteatro.eu). Tra i registi e docenti con cui ha lavorato ci sono: Massimiliano Farau, Michel Azama, Roberto Romei, Marco Barricelli, Francesco Manetti, Ran Arthur Braun, Peter Clough, Charlotte Munksø, Sanchis Sinisterra, Alessio Targioni, Michele Monetta, Paola Rizza, Cristophe Marchand, Jos Houben, Jason Turner, François Lecoq, Pascale Lecoq, Krikor Belakian, Susanna Lastreto, Laura Curino, Duccio Bellugi Vannuccini, Cristina Pezzoli.


Mauro Pasqualini, regista/occhio esterno, attore, actor-coach ed è specializzato in Stage Combat. Si diploma alla LAMDA – The London Academy of Music and Dramatic Art (con specializzazione in Shakespeare, Jacobean theatre e Restoration theatre), alla Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” di Roma e frequenta il primo anno dell’Ecole Internationale de Théâtre Jacques Lecoq di Parigi che poi sospende per lavorare con Emma Dante. E’ inoltre diplomato presso la British Academy of Dramatic Combat di Londra, dove ha conseguito con il massimo dei voti (GOLD) il Level Three Certificate (Advanced) con i Maestri Jonathan Waller, Kristina Soeborg, Jonathan Howell e Jacques Cappella. Ha lavorato come attore con Duccio Bellugi Vanuccini, Peter Clough, Peter Stein, Emma Dante, Kristin Linklater, Cristina Pezzoli, Liselotte Baur, Scott Handy, Nikolai Karpov, John Baxter, Michele Monetta, Wyn Jones, Wendy Alnutt, Marco Barricelli, Massimiliano Farau, Stephen Jameson, Rodney Cottier, John Link, Joe Blatchley, Luigi Locascio, Vincent Manna, Mark Bell, Omar Sangare.  Ha all’attivo quattro regie tra cui In ogni caso nessun rimorso vincitore del Premio Nazionale Giovani Realtà del Teatro 2013, del Festival Young Station 5° 2013 e semifinalista al Premio Scenario 2013.  E’ stato docente per il Teatro Comunale Verdi di Pisa, il Teatro Comunale Giglio di Lucca, il Rotaract di Pisa ed è attualmente docente per il Teatro Comunale Goldoni di Livorno. Dal 2008 è responsabile dei combattimenti degli spettacoli del progetto Fare Teatro del Teatro Comunale Verdi di Pisa. Infine, grazie ad un ottimo inglese, lavora dal 2006 come interprete per Prima del teatro: scuola europea per l’arte dell’attore, scuola estiva di specializzazione per allievi provenienti da scuole come l’ACT di San Francisco, la Guildhall School di Londra, l’ENSATT di Lione, il GITIS di Mosca e molte altre.

 

CALENDARIO PROSSIMI CONCERTI Musica sulle Apuane 2017

 

5 agosto ore 17.00

#EXTRAFESTIVAL Anniversari: 25 anni del Rifugio Nello Conti // 75 anni della Sezione CAI Massa

Sentieri d'Alta Via

RIFUGIO NELLO CONTI

Campaniletti, Via Vandelli (MS)

SESSION ‘900

incontri e racconti musicali dal secolo scorso

Giorgio Parasole e Elisa Azzarà, flauti

Antonella Vizzi, chitarra

Daniela Nocentini, clarinetto

 

13 agosto 16.00

Pasquigliora, MONTE ROVAIO (LU)

La Montagna Racconta

FOSCO MARAINI Orientalista, Scrittore, Alpinista, Uomo

LA GNOSI DELLE FANFOLE

Massimo Altomare Voce, Chitarra, Percussioni e Ukulele

Mirio Cosottini Tastiera, Tromba e Voce

Ettore Bonafe' Vibrafono e Percussioni

Simone Marrucci Chitarra

Progetto Rifugio di Cultura “Casa Maraini”

 

2 settembre ore 17.00 – MONTE FOLGORITO, PASQUILIO (LU)

La Montagna che Suona

Mario Brunello, violoncello

Giuliano Carmignola, violino

PER INFO CLICCA QUI

Nuovo impegno per Le Coriste Apuane, attese Sabato 1° Luglio alla 39^ edizione della Rassegna Corale Camiglianese, organizzata dalla Corale Puccini di Camigliano. Si tratta di un complesso che vanta oltre un secolo di attività, essendo nato nel 1893, attualmente formato da un coro a voci miste che spazia a 360° nel repertorio corale, dalla polifonia ai canti sacri, dalla cultura popolare alla musica moderna.

Prenderà parte alla rassegna anche il Coro Voci del Baldo di Verona, formazione a voci virili di notevole prestigio. Confrontarsi con questi due cori è una nuova importante tappa nel cammino di miglioramento delle coriste della nostra sezione.

Gli organizzatori della manifestazione promuovono la raccolta di libere offerte da devolvere alle popolazioni colpite dal sisma dell'Agosto scorso.

 

anche quest'anno la nostra Sezione organizza escursioni aperte a tutti per far conoscere le nostre belle montagne. Per l'iscrizione è sufficiente telefonare al numero 0585 776782 dalle ore 18,30 alle 19,30 dal lunedì al martedì precedente le escursioni del mercoledì, e da giovedì a venerdì per quelle della domenica. La partecipazione è gratuita per tutti i soci CAI, per i non soci, invece, è richiesto il versamento di euro 10,00 al momento dell'iscrizione per l'assicurazione obbligatoria. NESSUNA RESPONSABILITA' VERRA' ASSUNTA PER I NON SOCI CHE NON AVRANNO EFFETTUATO NEI TERMINI INDICATI IL VERSAMENTO DI 10,00 EURO PER L'ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA. Ritrovo di tutte le escursioni alle ore 7,30 all'Esselunga di Avenza, parcheggio lato monte.

Quest’anno proponiamo due itinerari:

 

Partenza da AVIS da Carrara ore 7

Km 14,9 dislivello 1.220m tempi 6:00h ca

prima tappa Sorgnano                                        
braccialetto riconoscimento AVIS  merendina e succo di frutta o the                     
seconda tappa Castelpoggio                               
energetico                                                                
terza tappa Gabellaccia                                      
banana e acqua

quarta tappa bivio Cardeto                                
panino con mortadella                                          

quinta tappa stradello per rifugio                    
aperitivo + gadget Avis                                         
sesta tappa rifugio                                    
polenta con sugo di funghi                                  
salsiccia alla griglia fagioli e pomodori
vino                                                                           
dolce                                                                         
 

Partenza da Castelpoggio ore 8

Km 9,7 dislivello 770m, tempi 4:00h ca

prima tappa Castelpoggio

braccialetto riconoscimento AVIS merendina e succo di frutta o the

seconda tappa Gabellaccia

banana e acqua

terza tappa bivio Cardeto

panino con mortadella

quarta tappa stradello per rifugio

aperitivo+ gadget Avis
quinta tappa rifugio

polenta con sugo di funghi

salsiccia alla griglia fagioli e pomodori

vino

dolce


euro 10,00 a persona,

vendita dei biglietti: Avis Carrara, Cai Carrara, Bar Sonia (Sotto Esselunga), Farmacia Sinisi - MCarrara, Le Delizie Di Alessia - MCarrara, FALP Lampadari - Carrara, - Palestra Zen – Avenza, Bici Sport - loc Stadio

le iscrizioni si chiudono il 22 giugno 2017

 

ED IL POMERIGGIO TUTTI AI PRATI DI CAMPOCECINA PER L'EVENTO MUSICA SULLE APUANE :

 

2 luglio ore 15.00

La Montagna per tutti

Rifugio Carrara Prati di Campocecina (MS)

SAX OFF LIMITS ENSEMBLE

saxofflimits

in collaborazione con il

Conservatorio G. Puccini di La Spezia

Sax Sopranino: Sara Bazzigalupi
Sax Soprano: M° Marco Falaschi, Lorenzo Lucci
Sax Contralto: Giorgia De Rossi, Giacomo Mornelli, Lorenzo Poletti, Davide
Dal Vignale, Francesco Mazzali, Michelle Giovanelli, Gianluigi
Raffo, Arianna Verduri, Hao Alex Yuan
Sax Tenore: Francesca Corsi, Francesco Rossi, Thomas Luti
Sax Baritono: Giulia Cappagli, Francesca Marcone, Martina Battistini,
Riccardo Guazzini
DIRETTORE: M° ALESSIO BACCI (Docente della Cattedra di Assieme fiati
presso il Conservatorio “G.Puccini” della Spezia)
PREPARATORE: M° MARCO FALASCHI (Docente della Cattedra
di Sassofono presso il Conservatorio “G.Puccini” della Spezia)

In caso di maltempo CARRARA, Nuovo Cinema Garibaldi

 

 

 

 

L’ Ensemble di Sassofoni Sax Off Limits, del Conservatorio della Spezia, si è formato nel 2000 all’interno delle classi di Sassofono e Musica d’insieme per Fiati dei Maestri Marco Falaschi e Alessio Bacci. Le attività dell’ensemble hanno visto da subito il coinvolgimento di tutti gli allievi, compresi i più piccoli, con la precisa finalità di apprendere o consolidare tutti gli aspetti dell’utilità sia didattica che formativa del suonare insieme. Altro obiettivo è stato quello di affrontare composizioni di tutti i periodi storici attraverso adattamenti, a volte anche arditi – fuori dai limiti, appunto –, di brani che vanno dal rinascimento ai giorni nostri, in modo da sfruttare e valorizzare le grandi caratteristiche di versatilità della famiglia dei sassofoni.

L’ Ensemble si è esibito per importanti festivals, associazioni musicali ed Enti, contando ad oggi circa 90 concerti tra cui: (Festival del Suono di Lari, Petilia Festival, Festival Internazionale di Musica e Teatro “Toscana delle Culture”, Concerti dell’Accademia Amiata, inaugurazione del 52° Premio Bancarella nell’ambito del Festival “Lunatica” 2004, Festival internazionale “Rassegna Golfo del Tigullio”, Festival Internazionale “Santa Fiora in Musica”, Teatro “La Rosa” di Pontremoli, Concerti al Museo “Lia” della Spezia, Concerti Fondazione Carispe a Villa Marigola , XXIII Festival Internazionale “Cinque Terre”, Rassegna Chiavari in musica, Conservatori di Reggio Calabria, Campobasso, Alessandria, Teramo, Livorno, Festival Musicale di Crespina, e molti altri ) ricevendo apprezzamenti in particolare per l’originalità interpretativa e la versatilità del repertorio.

Nel luglio 2015 l’Ensemble ha inciso il suo primo CD. In occasione del 15° anno di attività concertistica si è tenuto recentemente un concerto celebrativo che ha visto la partecipazione di tutti i membri dell’ensemble (oltre 25 componenti): nutrita la programmazione dell’Ensemble per il 2017 che, oltre al concerto presso il “Cherubini” di Firenze prevede concerti scambio anche con i conservatori di Siena, Venezia, Livorno, Linz.

sono aperte le iscrizioni alle escursioni estive di più giorni, le prenotazioni possono essere effettuate presso la nostra Sezione in Via Apuana 3C tutti i giorni dalle 18.30 alle 19.30, anche telefonicamente al nr 0585 776782, e dovrà essere versata la caparra di 50,00 euro. 

clicca sul titolo per approfondimenti:

24 – 25 giugno                  Altopiano Di Asiago Cima Caldiera 2124 M. e Cima Ortigara 2106m 

29 giugno – 2 Luglio        Alpi Lepontine Punta D’Arbola (M. 3235) e Punta del Sabbione (M. 3182) 

29 luglio – 1 agosto          Ortles Cevedale  traversata parziale delle 13 cime 

30 agosto – 3 settembre   Dolomiti di Sesto 
  



 
CAI CLUB ALPINO ITALIANO
Sezione di Carrara 

Il nostro coro “Le Coriste Apuane” parteciperà alla 40^ RASSEGNA CORALE FIORENTINA DI CANTI TRADIZIONALI che si terrà Sabato 22/04/2017 alle ore 21.00 a Firenze presso il Teatro Goldoni – Via Santa Maria 15 (zona Porta Romana – Via dei Serragli);  la serata è organizzata dal famoso coro La Martinella di Firenze e parteciperà alla serata anche il Coro “R. Basaldella” di Cividale del Friuli (Ud).

 

Non è compito del Club Alpino Italiano formulare o suggerire nominativi per la nomina del Presidente del Parco Regionale delle Apuane.

Tuttavia questa storica sezione di Carrara del Club Alpino Italiano, fondata nel 1888, la più esposta forse fra le sezioni apuane all’impatto invasivo delle attività di cava verso le nostre montagne, rivendica con orgoglio di essere stata il primo soggetto promotore della istituzione del Parco, con la raccolta delle firme avvenuta nei primi anni ’80.

A distanza di oltre 30 anni non possiamo nascondere una delusione profonda: a una visione delle aree protette, e in particolare dei parchi, come luoghi di conservazione dell’ambiente, di riscoperta del rapporto tra l’uomo e la natura, di sperimentazione di un modello alternativo di gestione del territorio, abbiamo viceversa assistito all’affermazione di una visione meramente economicistica: il compito del Parco è parso sì quello di promuovere il miglioramento delle condizioni di vita delle comunità locali, ma esclusivamente attraverso azioni volte a tutelare e privilegiare le sole attività estrattive presenti in area parco, facendo così del Parco delle Apuane quasi una associazione di categoria piuttosto che un Parco Naturale. Un parco concepito come azienda che deve essere produttiva così da giungere all’assurdo di introdurre royalties anche nel caso di opere e impianti che incidono negativamente sull’ambiente, in clamorosa contraddizione con il concetto stesso di conservazione e tutela. In tale sofferenza identitaria nella quale la cultura naturalistica e ambientale ha subito una degradazione vistosa, la presidenza Putamorsi ha segnato il punto più basso di una triste parabola discendente, arrivando a promuovere battaglie contro la stessa area protetta e contro il Piano Paesaggistico della Regione. Il Parco nasce con un patto tra le comunità locali e la Regione affinchè il governo dell’area tutelata sia fatto in modo congiunto. I soggetti responsabili di tali princìpi fondativi non possono consegnarsi, a nostro avviso, ad una politica al ribasso sul piano delle nomine, sorda alla spinta ideale della cultura e della scienza, e attenta invece alla sola logica degli interessi corporativi. Siamo invece convinti che la nostra splendida realtà territoriale sia in grado di esprimere una figura di livello e passione, dove merito e competenza appaiano netti e trasversali. Occorre una figura ben preparata in materia di aree protette e biodiversità, attenta al proprio patrimonio paesaggistico, forestale, idrogeologico, floro-faunistico, e che ami la propria terra, affinchè la tutela di uno degli ecosistemi più straordinari della Toscana e d’Europa non resti solo uno slogan ma si traduca in politiche di conservazione e valorizzazione sostenibile del più grande patrimonio di biodiversità, geodiversità e sorgenti carsiche di tutta la Toscana.

sullo Scarpone una diretta presa di posizione della Presidenza Generale sul medesimo tema: https://goo.gl/wtMuKE

Club Alpino Italiano Sezione di Carrara

Per tutti coloro che condividono l'amore e la passione per la montagna, proponiamo una serie di incontri sui temi che riteniamo importanti per frequentarla con più rispetto e consapevolezza,  questo l'elenco degli appuntamenti:

13/01/17 La montagna invernale
27/01/17 Abbigliamento, materiali e attrezzature
03/02/17 Preparazione e conduzione di un' escursione in ambiente innevato
10/02/17 Cenni di topografia e orientamento
24/02/17 Cenni di meteorologia
03/03/17 I pericoli oggettivi e soggettivi
10/03/17 Primo soccorso, alimentazione, allenamento
17/03/17 Media e alta montagna: i ghiacciai
31/03/17 Nodi in alpinismo
(Le date potrebbero essere oggetto di variazione a discrezione dei relatori)

sarà l'occasione per scambiarci le nostre esperienze e confrontarci sui temi specifici che di volta in volta verranno presentati da nostri soci più esperti, in uno spirito di reciproco arricchimento.

Gli incontri si terranno nell'ambito delle iniziative de "I VENERDI DEL CAI" dalle ore 21,15 presso i locali della Sezione CAI di Carrara in Via Apuana 3C tel  0585 776782.

Ti aspettiamo 

CAI CARRARA

Commissioni

Definizione molto utilizzata all’interno delle sezioni CAI. L’istituzione di queste commissioni ha l’obiettivo di suddividere i diversi incarichi operativi, cercando di ottimizzare con migliori risultati il lavoro delle risorse umane che compongono la sezione stessa. Ciascuna di queste è composta da un numero aperto di partecipanti coordinati  da un responsabile, che a sua volta si attiene e risponde alle decisioni del consiglio direttivo. Attualmente le commissioni che operano all’interno della sezione sono 13 e collaborano allo sviluppo sociale e culturale.

Riportiamo in elenco:

  • Commissione Terre Alte:            Referente Renzo Geminiani
  • Commissione Sentieri:               Referente Andrea Albertosi
  • Commissione T.A.M:                  Referente Fabrizio Molignoni
  • Commissione Escursionismo:    Referente Guglielmo Bogazzi
  • Alpinismo Giovanile:                   Referente Domenico Pini
  • Coro femminile Sezionale:          Referente Giulio Meccheri
  • Commissione Seniores:              Referente Giuseppe Poli
  • Commissione rifugi:                    Referente Claudio Rossi
  • Commissione Alpinisti Universitari: Referente Alberto Gozzani
  • Commissione Cultura:                Referente Pietro Todisco
  • Commissione scuole: Referente Alessandro Vignoli
  • Commissione Montagnaterapia : Referente Amerigo Puntelli
  • Commissione Manifestazioni: Referente Brunella Bologna
  • per le relazioni clicca sullo specifico Download allegato:

     

    Inverni Apuani - Tutti i nostri video delle salite Apuane nella stazione invernale

    Pisanino dal Canale delle Rose

    Monte Grondilice

    Monte Macina

    Canal Cambron al Monte Cavallo

    Estati Apuane -Tutti i nostri video delle salite Apuane nella stagione estiva

    Cresta di Nattapiana al Pizzo d'Uccello

    Traversata Monte Cavallo

    Ferrata monte Contrario

    Fuori Apuane - Video delle salite sulle Alpi, Dolomiti ed Appennini

     

    Extra e friends - Video speciali e salite di scalatori amici 

     

     

     

     

     

    Prossimi appuntamenti

    29
    Lug
      ORTLES CEVEDALE 28 LUGLIO - Traversata parziale 13 Cime 1 AGOSTO   La traversata in quota delle cime che fanno da corona al

    30
    Lug
    anche quest'anno la nostra Sezione organizza escursioni aperte a tutti per far conoscere le nostre belle

    02
    Ago
    anche quest'anno la nostra Sezione organizza escursioni aperte a tutti per far conoscere le nostre belle

    05
    Ago
    Per la prima volta proponiamo un’attività di canyoning. Sfruttando il caldo estivo cercheremo

    06
    Ago
    anche quest'anno la nostra Sezione organizza escursioni aperte a tutti per far conoscere le nostre belle

    09
    Ago
    anche quest'anno la nostra Sezione organizza escursioni aperte a tutti per far conoscere le nostre belle

    13
    Ago
    anche quest'anno la nostra Sezione organizza escursioni aperte a tutti per far conoscere le nostre belle

    16
    Ago
    anche quest'anno la nostra Sezione organizza escursioni aperte a tutti per far conoscere le nostre belle

    Calendario Generale CAI CARRARA

    Prenota Rifugio Garnerone

    Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

    Lo Scarpone News

    Cerca nel sito

    Contatti

    Via Apuana 3c, Carrara (MS)

    +39 0585 776782

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.