• +39 0585 776782
  • info@caicarrara.it

Nuovo appuntamento per il coro femminile sezionale.

Abbiamo organizzato per il prossimo 16 Dicembre nel Duomo di Carrara un concerto corale, al quale parteciperà anche la Corale Giacomo Puccini di Camigliano (LU). Una occasione per gli appassionati di canto corale e per tutti i soci della nostra sezione per ascoltare nuovi canti e valutare il nostro percorso di crescita.

 

 

Anche per gli anni 2017 e 2018 l’Amministrazione Comunale di Carrara ha deliberato di proseguire il progetto proposto dal Club Alpino Italiano – Sezione Carrara “Lavorare insieme: ragazzi del carcere e volontari del CAI per la pulizia dei sentieri delle Apuane carraresi”, accogliendo la richiesta avanzata dal CAI.

Unitamente all’adesione al progetto verrà sottoscritta una Convenzione tra il Comune di Carrara, la Casa di Reclusione di Massa, l’Ufficio Esecuzione Penale Esterna e il CAI per l’inserimento in lavori di pubblica utilità di detenuti e affidati in prova al Servizio Sociale.

Il Comune ha deciso così di portare avanti il progetto avviato lo scorso anno, a seguito della positiva esperienza maturata, giudicandolo meritevole e conforme alle politiche di inclusione sociale perseguite dall’Amministrazione, nello specifico caso rivolte all’integrazione sociale dei detenuti del carcere di Massa che saranno impiegati in lavori di pulizia e riordino dei sentieri della montagna carrarese. Dato che il progetto riveste non solo un ruolo sociale, ma anche aspetti legati al turismo escursionistico e di tutela ambientale, l’Amministrazione ha ritenuto opportuno coinvolgere tutti i Settori competenti (Sociale, Turismo, Ambiente).

A carico del Dipartimento per l’Amministrazione Penitenziaria sarà l’individuazione, tra la popolazione attualmente reclusa nella Casa Circondariale di Massa, di un numero di soggetti, per i quali sussistano le condizioni per l'ammissione al lavoro all'esterno, alla semilibertà, all'affidamento in prova al servizio sociale, ai permessi o alle licenze.

A carico dell’Ufficio Esecuzione Penale Esterna (U.E.P.E) sarà l’individuazione dei soggetti sottoposti alla misura alternativa alla detenzione dell’affidamento in prova ai servizi sociali da destinare allo svolgimento delle attività di pubblica utilità.

Il Club Alpino Italiano dovrà, invece, individuare i sentieri di bassa quota che necessitano di pulizia e manutenzione, nel rispetto del programma concordato con gli educatori della Casa di Reclusione e del personale dell’Ufficio Esecuzione Penale Esterna, per ciascuno dei soggetti scelti per lo svolgimento dei lavori socialmente utili, eseguendo il tutoraggio dei soggetti in stato di detenzione o affidati in prova al Servizio Sociale.

Vista la positiva esperienza del 2016, spiega il Presidente Luigi Vignale, il progetto è stato riproposto dal CAI Carrara ed è stato riconfermato e finanziato dalla nuova Giunta Comunale. Questa importante attività, ideata nel 2015 dal CAI di Massa e riproposta a livello nazionale con successo, ha visto protagonisti più figure che in ruoli diversi hanno permesso un lavoro di alto profilo sociale, di educazione ambientale e di riscatto fattivo portando detenuti a lavorare nella natura. La sezione del CAI di Carrara è responsabile da sempre del controllo e manutenzione di una rete sentieristica di oltre 110 km.  

Disponibilità e convinzione nel continuare questa esperienza è stata espressa anche dalla Direttrice della Casa di Reclusione di Massa Dottoressa Maria Martone, unitamente all'educatrice Dottoressa Lucia Scaramuzzino e alla Dottoressa Elisa Bertagnini dell'Ufficio Esecuzione Penale Esterna.

I soci tutori del CAI, coordinati dal responsabile della Commissione Sentieristica Andrea Albertosi e dal referente del progetto Claudio Grigolini, si alterneranno per due mesi, ogni settimana, guidando il gruppo di lavoro che affronterà questo delicato incarico.  L'utilità di avere una rete di sentieri puliti e percorribili, oltre al piacere del camminare in sicurezza nella natura e mantenere una condizione psico-fisica ottimale per ogni età, permette soprattutto in situazioni di necessità, come lo spegnimento incendi o soccorso a persone in difficoltà, di dare una risposta rapida ed efficace. L'importanza del reinserimento sociale di chi sta espiando una pena con un lavoro costruttivo e solidale e con l’ausilio di volontari motivati è un esempio di amore verso una natura che sta diventando sempre più fragile e che necessita di una capillare rete di sorveglianza.

 

 

Nuovo impegno per Le Coriste Apuane, attese Sabato 1° Luglio alla 39^ edizione della Rassegna Corale Camiglianese, organizzata dalla Corale Puccini di Camigliano. Si tratta di un complesso che vanta oltre un secolo di attività, essendo nato nel 1893, attualmente formato da un coro a voci miste che spazia a 360° nel repertorio corale, dalla polifonia ai canti sacri, dalla cultura popolare alla musica moderna.

Prenderà parte alla rassegna anche il Coro Voci del Baldo di Verona, formazione a voci virili di notevole prestigio. Confrontarsi con questi due cori è una nuova importante tappa nel cammino di miglioramento delle coriste della nostra sezione.

Gli organizzatori della manifestazione promuovono la raccolta di libere offerte da devolvere alle popolazioni colpite dal sisma dell'Agosto scorso.

 

Quest’anno proponiamo due itinerari:

 

Partenza da AVIS da Carrara ore 7

Km 14,9 dislivello 1.220m tempi 6:00h ca

prima tappa Sorgnano                                        
braccialetto riconoscimento AVIS  merendina e succo di frutta o the                     
seconda tappa Castelpoggio                               
energetico                                                                
terza tappa Gabellaccia                                      
banana e acqua

quarta tappa bivio Cardeto                                
panino con mortadella                                          

quinta tappa stradello per rifugio                    
aperitivo + gadget Avis                                         
sesta tappa rifugio                                    
polenta con sugo di funghi                                  
salsiccia alla griglia fagioli e pomodori
vino                                                                           
dolce                                                                         
 

Partenza da Castelpoggio ore 8

Km 9,7 dislivello 770m, tempi 4:00h ca

prima tappa Castelpoggio

braccialetto riconoscimento AVIS merendina e succo di frutta o the

seconda tappa Gabellaccia

banana e acqua

terza tappa bivio Cardeto

panino con mortadella

quarta tappa stradello per rifugio

aperitivo+ gadget Avis
quinta tappa rifugio

polenta con sugo di funghi

salsiccia alla griglia fagioli e pomodori

vino

dolce


euro 10,00 a persona,

vendita dei biglietti: Avis Carrara, Cai Carrara, Bar Sonia (Sotto Esselunga), Farmacia Sinisi - MCarrara, Le Delizie Di Alessia - MCarrara, FALP Lampadari - Carrara, - Palestra Zen – Avenza, Bici Sport - loc Stadio

le iscrizioni si chiudono il 22 giugno 2017

 

ED IL POMERIGGIO TUTTI AI PRATI DI CAMPOCECINA PER L'EVENTO MUSICA SULLE APUANE :

 

2 luglio ore 15.00

La Montagna per tutti

Rifugio Carrara Prati di Campocecina (MS)

SAX OFF LIMITS ENSEMBLE

saxofflimits

in collaborazione con il

Conservatorio G. Puccini di La Spezia

Sax Sopranino: Sara Bazzigalupi
Sax Soprano: M° Marco Falaschi, Lorenzo Lucci
Sax Contralto: Giorgia De Rossi, Giacomo Mornelli, Lorenzo Poletti, Davide
Dal Vignale, Francesco Mazzali, Michelle Giovanelli, Gianluigi
Raffo, Arianna Verduri, Hao Alex Yuan
Sax Tenore: Francesca Corsi, Francesco Rossi, Thomas Luti
Sax Baritono: Giulia Cappagli, Francesca Marcone, Martina Battistini,
Riccardo Guazzini
DIRETTORE: M° ALESSIO BACCI (Docente della Cattedra di Assieme fiati
presso il Conservatorio “G.Puccini” della Spezia)
PREPARATORE: M° MARCO FALASCHI (Docente della Cattedra
di Sassofono presso il Conservatorio “G.Puccini” della Spezia)

In caso di maltempo CARRARA, Nuovo Cinema Garibaldi

 

 

 

 

L’ Ensemble di Sassofoni Sax Off Limits, del Conservatorio della Spezia, si è formato nel 2000 all’interno delle classi di Sassofono e Musica d’insieme per Fiati dei Maestri Marco Falaschi e Alessio Bacci. Le attività dell’ensemble hanno visto da subito il coinvolgimento di tutti gli allievi, compresi i più piccoli, con la precisa finalità di apprendere o consolidare tutti gli aspetti dell’utilità sia didattica che formativa del suonare insieme. Altro obiettivo è stato quello di affrontare composizioni di tutti i periodi storici attraverso adattamenti, a volte anche arditi – fuori dai limiti, appunto –, di brani che vanno dal rinascimento ai giorni nostri, in modo da sfruttare e valorizzare le grandi caratteristiche di versatilità della famiglia dei sassofoni.

L’ Ensemble si è esibito per importanti festivals, associazioni musicali ed Enti, contando ad oggi circa 90 concerti tra cui: (Festival del Suono di Lari, Petilia Festival, Festival Internazionale di Musica e Teatro “Toscana delle Culture”, Concerti dell’Accademia Amiata, inaugurazione del 52° Premio Bancarella nell’ambito del Festival “Lunatica” 2004, Festival internazionale “Rassegna Golfo del Tigullio”, Festival Internazionale “Santa Fiora in Musica”, Teatro “La Rosa” di Pontremoli, Concerti al Museo “Lia” della Spezia, Concerti Fondazione Carispe a Villa Marigola , XXIII Festival Internazionale “Cinque Terre”, Rassegna Chiavari in musica, Conservatori di Reggio Calabria, Campobasso, Alessandria, Teramo, Livorno, Festival Musicale di Crespina, e molti altri ) ricevendo apprezzamenti in particolare per l’originalità interpretativa e la versatilità del repertorio.

Nel luglio 2015 l’Ensemble ha inciso il suo primo CD. In occasione del 15° anno di attività concertistica si è tenuto recentemente un concerto celebrativo che ha visto la partecipazione di tutti i membri dell’ensemble (oltre 25 componenti): nutrita la programmazione dell’Ensemble per il 2017 che, oltre al concerto presso il “Cherubini” di Firenze prevede concerti scambio anche con i conservatori di Siena, Venezia, Livorno, Linz.

Il nostro coro “Le Coriste Apuane” parteciperà alla 40^ RASSEGNA CORALE FIORENTINA DI CANTI TRADIZIONALI che si terrà Sabato 22/04/2017 alle ore 21.00 a Firenze presso il Teatro Goldoni – Via Santa Maria 15 (zona Porta Romana – Via dei Serragli);  la serata è organizzata dal famoso coro La Martinella di Firenze e parteciperà alla serata anche il Coro “R. Basaldella” di Cividale del Friuli (Ud).

 

Non è compito del Club Alpino Italiano formulare o suggerire nominativi per la nomina del Presidente del Parco Regionale delle Apuane.

Tuttavia questa storica sezione di Carrara del Club Alpino Italiano, fondata nel 1888, la più esposta forse fra le sezioni apuane all’impatto invasivo delle attività di cava verso le nostre montagne, rivendica con orgoglio di essere stata il primo soggetto promotore della istituzione del Parco, con la raccolta delle firme avvenuta nei primi anni ’80.

A distanza di oltre 30 anni non possiamo nascondere una delusione profonda: a una visione delle aree protette, e in particolare dei parchi, come luoghi di conservazione dell’ambiente, di riscoperta del rapporto tra l’uomo e la natura, di sperimentazione di un modello alternativo di gestione del territorio, abbiamo viceversa assistito all’affermazione di una visione meramente economicistica: il compito del Parco è parso sì quello di promuovere il miglioramento delle condizioni di vita delle comunità locali, ma esclusivamente attraverso azioni volte a tutelare e privilegiare le sole attività estrattive presenti in area parco, facendo così del Parco delle Apuane quasi una associazione di categoria piuttosto che un Parco Naturale. Un parco concepito come azienda che deve essere produttiva così da giungere all’assurdo di introdurre royalties anche nel caso di opere e impianti che incidono negativamente sull’ambiente, in clamorosa contraddizione con il concetto stesso di conservazione e tutela. In tale sofferenza identitaria nella quale la cultura naturalistica e ambientale ha subito una degradazione vistosa, la presidenza Putamorsi ha segnato il punto più basso di una triste parabola discendente, arrivando a promuovere battaglie contro la stessa area protetta e contro il Piano Paesaggistico della Regione. Il Parco nasce con un patto tra le comunità locali e la Regione affinchè il governo dell’area tutelata sia fatto in modo congiunto. I soggetti responsabili di tali princìpi fondativi non possono consegnarsi, a nostro avviso, ad una politica al ribasso sul piano delle nomine, sorda alla spinta ideale della cultura e della scienza, e attenta invece alla sola logica degli interessi corporativi. Siamo invece convinti che la nostra splendida realtà territoriale sia in grado di esprimere una figura di livello e passione, dove merito e competenza appaiano netti e trasversali. Occorre una figura ben preparata in materia di aree protette e biodiversità, attenta al proprio patrimonio paesaggistico, forestale, idrogeologico, floro-faunistico, e che ami la propria terra, affinchè la tutela di uno degli ecosistemi più straordinari della Toscana e d’Europa non resti solo uno slogan ma si traduca in politiche di conservazione e valorizzazione sostenibile del più grande patrimonio di biodiversità, geodiversità e sorgenti carsiche di tutta la Toscana.

sullo Scarpone una diretta presa di posizione della Presidenza Generale sul medesimo tema: https://goo.gl/wtMuKE

Club Alpino Italiano Sezione di Carrara

Per tutti coloro che condividono l'amore e la passione per la montagna, proponiamo una serie di incontri sui temi che riteniamo importanti per frequentarla con più rispetto e consapevolezza,  questo l'elenco degli appuntamenti:

13/01/17 La montagna invernale
27/01/17 Abbigliamento, materiali e attrezzature
03/02/17 Preparazione e conduzione di un' escursione in ambiente innevato
10/02/17 Cenni di topografia e orientamento
24/02/17 Cenni di meteorologia
03/03/17 I pericoli oggettivi e soggettivi
10/03/17 Primo soccorso, alimentazione, allenamento
17/03/17 Media e alta montagna: i ghiacciai
31/03/17 Nodi in alpinismo
(Le date potrebbero essere oggetto di variazione a discrezione dei relatori)

sarà l'occasione per scambiarci le nostre esperienze e confrontarci sui temi specifici che di volta in volta verranno presentati da nostri soci più esperti, in uno spirito di reciproco arricchimento.

Gli incontri si terranno nell'ambito delle iniziative de "I VENERDI DEL CAI" dalle ore 21,15 presso i locali della Sezione CAI di Carrara in Via Apuana 3C tel  0585 776782.

Ti aspettiamo 

CAI CARRARA

Commissioni

Definizione molto utilizzata all’interno delle sezioni CAI. L’istituzione di queste commissioni ha l’obiettivo di suddividere i diversi incarichi operativi, cercando di ottimizzare con migliori risultati il lavoro delle risorse umane che compongono la sezione stessa. Ciascuna di queste è composta da un numero aperto di partecipanti coordinati  da un responsabile, che a sua volta si attiene e risponde alle decisioni del consiglio direttivo. Attualmente le commissioni che operano all’interno della sezione sono 13 e collaborano allo sviluppo sociale e culturale.

Riportiamo in elenco:

  • Commissione Terre Alte:            Referente Renzo Geminiani
  • Commissione Sentieri:               Referente Andrea Albertosi
  • Commissione T.A.M:                  Referente Fabrizio Molignoni
  • Commissione Escursionismo:    Referente Guglielmo Bogazzi
  • Alpinismo Giovanile:                   Referente Domenico Pini
  • Coro femminile Sezionale:          Referente Giulio Meccheri
  • Commissione Seniores:              Referente Giuseppe Poli
  • Commissione rifugi:                    Referente Claudio Rossi
  • Commissione Alpinisti Universitari: Referente Alberto Gozzani
  • Commissione Cultura:                Referente Pietro Todisco
  • Commissione scuole: Referente Alessandro Vignoli
  • Commissione Montagnaterapia : Referente Amerigo Puntelli
  • Commissione Manifestazioni: Referente Brunella Bologna
  • per le relazioni clicca sullo specifico Download allegato:

     

    Inverni Apuani - Tutti i nostri video delle salite Apuane nella stazione invernale

    Pisanino dal Canale delle Rose

    Monte Grondilice

    Monte Macina

    Canal Cambron al Monte Cavallo

    Estati Apuane -Tutti i nostri video delle salite Apuane nella stagione estiva

    Cresta di Nattapiana al Pizzo d'Uccello

    Traversata Monte Cavallo

    Ferrata monte Contrario

    Fuori Apuane - Video delle salite sulle Alpi, Dolomiti ed Appennini

     

    Extra e friends - Video speciali e salite di scalatori amici 

     

     

     

     

     

     

    E' disponibile il libretto del programma escursioni per il 2017, passa a ritirarlo nei locali della Sezione, oppure in LEGGI TUTTO scarica la versione pdf cliccando in basso sul link:

  • libretto_Cai_Carrara_2017_low.pdf
  • Importante invito per il nostro coro che il prossimo 16 Dicembre sarà a Pisa, presso il Centro Espositivo San Michele degli Scalzi (Viale delle Piagge, in zona Cisanello), su invito della locale Sezione CAI.

    In allegato il programma dei canti.

    Prossimi appuntamenti

    08
    Dic
    Pranzo sociale quest'anno al rifugio CAI CARRARA, tradizionale appuntamento sempre molto frequentato

    10
    Dic
    Il m.te Lieto m.1016 domina l’abitato di Sant’Anna di Stazzema, è raggiungibile anche dal paese di

    10
    Dic
    Cai Carrara e Sarzana Comitiva Unica Itinerario che fa parte del sentieri “verdeazzurro”. Permette di attraversare frazioni abitate con resti di

    Calendario Generale CAI CARRARA

    Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1
    2
    3
    4
    5
    6
    7
    8
    9
    10
    11
    12
    13
    14
    15
    16
    17
    18
    19
    20
    21
    22
    23
    24
    25
    26
    27
    28
    29
    30

    Prenota Rifugio Garnerone

    Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

    Lo Scarpone News

    Cerca nel sito

    Contatti

    Via Apuana 3c, Carrara (MS)

    +39 0585 776782

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.